Euro2024, Demiral squalificato 2 giornate per il gesto dei lupi grigi

Roma, 5 lug. (askanews) – Merih Demiral è stato squalificato dall’Uefa per due giornate per il gesto con cui ha festeggiato la doppietta negli ottavi di finale degli Europei contro l’Austria: salterà il quarto di finale di domani sera, alle 21 contro l’Olanda a Berlino, e l’eventuale semifinale. La decisione è arrivata alla vigilia della partita, dopo almeno due giorni di dibattito, in cui la federazione turca ha tentato di far valere le sue ragioni e ridurre la sanzione a una multa. Inutilmente.

Demiral, dopo la doppietta di martedì all’Austria, ha esultato con l’indice e il mignolo al cielo, le altre tre dita unite in avanti: è il simbolo dei lupi grigi, movimento estremista e nazionalista di destra turco a cui apparteneva Ali Agca, l’attentatore di Giovanni Paolo II. Il saluto “politico”, oltre ad essere vietato dal regolamento Uefa, è fuori legge in Austria. Demiral non ha mai fatto marcia indietro. Su Instagram ha pubblicato una foto dell’esultanza nella galleria dedicata alla vittoria con l’Austria e a fine partita ha detto: “Sono contento di averlo fatto per indicare l’identità turca. Ho visto che i tifosi lo facevano e ho voluto rispondere”. “È una decisione ingiusta” l’ha definita il ministro dello Sport della Turchia, Osman Askin Bak, mentre la televisione di Stato ha usato l’aggettivo “scandalosa”.