Salis, caos in Consiglio Regionale Lombardia su debiti casa con Ater

Milano, 26 giu. (askanews) – La discussione di una mozione sui presunti debiti di Ilaria Salis con Aler, azienda regionale lombarda per l’edilizia residenziale pubblica, ha provocato un duro scontro nel Consiglio regionale della Lombardia tra maggioranza e opposizione. Il testo, presentato dal consigliere di Fdi Marcello Ventura, impegna la giunta a sollecitare Aler a avviare le procedure legali per il recupero del presunto credito accumulato dall’attuale europarlamentare do Avs per l’occupazione di case popolari, fino all’eventuale pignoramento dei conti correnti.

La discussione si è subito accesa, in particolare dopo gli interventi arrivati dei consiglieri di opposizione Onorio Rosati (Avs) e Nicola Di Marco (M5s). Salis “rappresenta il popolo italiano in un Parlamento in cui è chiamata leggittimamente a cambiare le leggi, non a istigare la gente a infragerle” ha poi sottolineato l’assessore alla Casa Paolo Franco, riferendosi a un intervento dell’europarlamentare sui social. “Chi si ostina su quelle posizioni di apologia dell’illegalità troverà una Regione che sta dalla parte della legalità e dei cittadini onesti” ha aggiunto l’assessore.

Rosati ha poi ribadito che la mozione è “assolutamente sbagliata e strumentale” e “l’andamento del dibattito mi pare confermare queste mie affermazioni”. L’esponente di Avs ha infine parlato di “dossieraggio” contro Salis sui dati Aler che la riguardano, che “crea un precedente molto grave”.